La Conferenza Mondiale per il Clero lanciata in America

Slider

Quasi un migliaio di leader religiosi di tutto il mondo si sono riuniti per la prima convocazione della World Clergy Leadership Conference (WCLC) a New York City il 27 dicembre. La conferenza di due giorni per la pace, guidata dal cofondatore della Federazione delle Famiglie per la Pace e l’Unificazione Mondiale (FFWPU), la dottoressa Hak Ja Han Moon, leader cristiani, ha accolto ospiti religiosi provenienti da tutti gli Stati Uniti, dall’Asia, dall’Africa, dall’Europa e dal Sud America. “Ora siamo chiamati a unirci per portare la pace internazionale di cui abbiamo bisogno nelle nostre famiglie e per salvare questo mondo”, ha detto il vescovo Noel Jones della megachiesa della Città del Rifugio di Los Angeles. “Ci siamo riuniti nella WCLC per lasciare il nostro segno ed essere umili perché non c’è pace senza umiltà. E dove si trova l’apice dell’umiltà, si trova la profondità dell’amore”.

Gli ospiti, durante la conferenza, hanno potuto partecipare a diverse tavole rotonde e hanno avuto l’opportunità di socializzare e fare rete nel Grand Ballroom del Manhattan Center. Progettato per unire il cristianesimo, il WCLC mira a promuovere la pace globale e la riconciliazione attraverso i valori della famiglia e una società sana. “Quando guardiamo al mondo, vediamo nazioni e leader concentrati sui propri interessi, e vediamo la divisione all’interno del mondo religioso”, ha detto il dottor Ki Hoon Kim, presidente regionale della FFWPU della Federazione delle Famiglie del Nord America e co-presidente nazionale dell’American Clergy Leadership Conference (ACLC), che ha co-sponsorizzato la conferenza. “Come uomini e donne del clero, è nostra responsabilità superare queste divisioni. Dobbiamo amarci l’un l’altro e unirci attorno all’amore di Dio, che è più grande delle nostre differenze”.

Molti ecclesiastici si sono soffermati sulla divisione religiosa tra gli altri problemi che affliggono la società. “Dobbiamo dare grande valore alla Parola di Dio e a noi stessi, alla nostra famiglia e a tutta la nostra regione”, ha detto il consigliere speciale dell’Iniziativa Fede e Opportunità presso l’Ufficio di collegamento pubblico della Casa Bianca. La nostra generazione ha bisogno di condividere le nostre conoscenze e gli strumenti per educare la prossima generazione”. Massimizzate ciò che Dio vi ha dato attraverso le vostre relazioni, perché le relazioni sono la moneta del regno. Essere uniti non significa che tutti facciano la stessa cosa. Significa che ognuno fa bene la sua unica cosa”.

Mentre i relatori condividevano il palco, una potente energia edificante si è riversata nella sala durante ogni sessione del forum.  Il Dr. Luonne Rouse, co-presidente nazionale dell’ACLC e conduttore, ha parlato dell’importanza del clero in questo momento. “Crediamo che Dio vi abbia consacrati tutti come sacerdoti”, ha detto. “Tutte le fedi del mondo sono rappresentate qui”. I leader religiosi hanno incoraggiato la collaborazione e l’unità, prendendo atto delle numerose iniziative globali della Dott.ssa Moon, che continua l’eredità di pacificazione del suo defunto marito e co-fondatore della FFWPU, il Rev. Dr. Sun Myung Moon. “Il dottor Moon ha dato un enorme contributo alla pace nel mondo”, ha detto il profeta Samuel Radebe, fondatore della Chiesa della Rivelazione di Dio a Johannesburg, in Sudafrica. La pace comincia con me e con la mia famiglia”. Un problema spirituale ha bisogno di una soluzione spirituale, e se si ha una buona educazione familiare con la spiritualità, si diventa una persona migliore”.

La Dr. Moon, affettuosamente conosciuta come la Madre della Pace, è stata un forte sostenitrice dei valori della famiglia, promuovendo un messaggio di speranza, amore, pace e unità attraverso conferenze internazionali. “La cosa più importante che Dio ci ha detto di imparare sull’amore è la famiglia”, ha detto il dottor Su Man Kim, presidente della Conferenza della Leadership del Clero Coreano (KCLC). “Nulla dovrebbe essere permesso per separare le nostre famiglie e il nostro matrimonio. La Benedizione del matrimonio ha un potere speciale per rafforzare le famiglie e il mondo con il vero amore”.

“Il viaggio più lungo che si può fare è il viaggio dalla testa al cuore”, ha aggiunto il Rev. Dr. Peniel Jesudason Rufus Rajkumar del Consiglio Mondiale delle Chiese di Ginevra, Svizzera. “Le sfide del collegamento tra le comunità vanno di pari passo con le sfide interne”. Dobbiamo insegnare ai nostri figli come le nostre storie e il nostro futuro sono legati agli altri. Dobbiamo lasciarci trascinare dallo spirito del divino in modi inaspettati”.

Top